AGGIORNAMENTO CRITICO

Dove punta ora il volo di ICAROS

Risultati disponibili e prospettive della principale survey della cardiologia riabilitativa italiana dopo rivascolarizzazione coronarica

La foto di Marco Ambrosetti
Marco Ambrosetti
Cunardo (VA)

Lo studio ICAROS (Italian survey on CardiAc RehabilitatiOn and Secondary prevention after cardiac revascularization) è ormai divenuto patrimonio del mondo della cardiologia riabilitativa italiana: alla presentazione dei primi dati avvenuta durante il Congresso Nazionale GICR-IACPR di Genova 2010 hanno fatto seguito la pubblicazione del main paper sulla prestigiosa rivista International Journal of Cardiology [1] nel maggio 2012 e, più recentemente, l’esposizione dei risultati definitivi al Congresso Nazionale di Genova 2012. Alcune sottoanalisi derivate da ICAROS sono già state pubblicate [2] o presentate nel corso di congressi nazionali o internazionali, su temi come la differenza di genere, le dinamiche in età avanzata, lo scompenso cardiaco transitorio e la fibrillazione atriale post-chirurgica. E’ tempo quindi di bilanci e Raffaele Griffo, Responsabile Scientifico del progetto, offre una lettura critica sulle implicazioni dei risultati di ICAROS in un recente numero della rivista Monaldi Archives for Chest Disease [3]. Invitiamo alla lettura dell’articolo - reperibile anche navigando direttamente sul nostro sito www.iacpr.it attraverso il link alla rivista – nel quale emerge pesantemente il ruolo della Cardiologia Riabilitativa per la promozione dell’aderenza terapeutica e la modifica dello stile di vita (figura 1).



(clicca per ingrandire l'immagine)


Come noto, Dedalo e suo figlio Icaro furono imprigionati dal re Minosse nel labirinto che proprio Dedalo aveva  costruito per il Minotauro.  Per scappare, Dedalo costruì delle ali con delle penne e le attaccò ai loro corpi con la cera. Malgrado gli avvertimenti del padre di non volare troppo alto, Icaro si fece prendere dall'ebbrezza del volo e si avvicinò troppo al sole: il calore fuse la cera, facendolo cadere nel mare.

Come il protagonista del mito, anche la Cardiologia Riabilitativa italiana ha pensato di “volare alto” prestandosi a uno studio osservazionale di respiro nazionale, dove è stata valutata la sua performance globale e i risultati sono stati sottoposti al giudizio del follow-up. Con spirito pragmatico sono state utilizzate le risorse umane e di creatività che erano disponibili, ottenendo da parte di GICR-IACPR una fotografia importante della vita reale. Un altro dato di rilievo, da porre accanto all’ottimo risultato ottenuto nel campo dell’aderenza e dello stile di vita, potrebbe essere quello relativo al tasso di re-ospedalizzazione per ogni causa a un anno (30%) che, per quanto elevato, appare dimezzato rispetto ai dati ministeriali riferiti al post-IMA.

La survey ICAROS non ha ancora esaurito la fase di volo! Ci aspettano ulteriori sottoanalisi e, soprattutto, la diffusione capillare dei risultati nel network delle cardiologie riabilitative italiane. Nell’immediato futuro verrà avviata l’analisi della mole di dati relativa ai farmaci utilizzati, in particolare per quanto riguarda il reale raggiungimento delle dosi target raccomandate dai trial. Riprendendo la bella chiosa di Raffaele Griffo, è ormai tempo per “metter mano anche su altre gemme della miniera, con un benvenuto a quanti tra i ricercatori avranno tempo, voglia e idee”.

Bibliografia:

1. Griffo R, Ambrosetti M, Tramarin R, Fattirolli F, Temporelli PL, Vestri AR, De Feo S, Tavazzi L; for the ICAROS investigators. Effective secondary prevention through cardiac rehabilitation after coronary revascularization and predictors of poor adherence to lifestyle modification and medication. Results of the ICAROS Survey. Int J Cardiol. 2012 May 8. [Epub ahead of print]
2. Ambrosetti M, Tramarin R, Griffo R, De Feo S, Fattirolli F, Vestri A, Riccio C, Temporelli PL; ISYDE and ICAROS Investigators of the Italian Society for Cardiovascular Prevention, Rehabilitation and Epidemiology (IACPR-GICR). Late postoperative atrial fibrillation after cardiac surgery: a national survey within the cardiac rehabilitation setting. J Cardiovasc Med 2011 Jun;12(6):390-5.
3. Griffo R, Temporelli PL, Fattirolli F, Ambrosetti M, Tramarin R, Vestri AR, De Feo S, Tavazzi L; [ICAROS (Italian survey on CardiAc RehabilitatiOn and Secondary prevention after cardiac revascularization): temporary report of the first prospective, longitudinal registry of the cardiac rehabilitation network GICR/IACPR]. Monaldi Arch Chest Dis. 2012 Jun;78(2):73-8.
Inserisci qui sotto il tuo commento!

*Nome: *EMail:
Devi inserire tutti i dati richiesti per poter inviare il commento
Archivio